Cerca nel blog

Caricamento in corso...

domenica 4 dicembre 2016

Milano, il RAEE Parking arriva in via Oglio. In 8 mesi raccolti 8.500 kg di rifiuti elettronici

Ultima tappa del container itinerante promosso da Comune di Milano, Amsa e consorzio Ecolight per incentivare la raccolta differenziata dei RAEE e premiare chi li conferisce correttamente

 

Si avvia verso la conclusione il progetto sperimentale per la raccolta differenziata dei rifiuti elettronici a Milano promosso da Comune, Amsa e consorzio Ecolight. 

Per la sua ultima tappa, fino al 20 gennaio 2017 il RAEE Parking è in via Oglio, all'altezza dell'incrocio con via Mincio. 

Nel container itinerante è possibile buttare vecchi cellulari, asciugacapelli rotti, lampadine a basso consumo esauste, tostapane arrugginiti, pc e tablet non più funzionanti contribuendo così migliorare l'ambiente, con la possibilità di vincere una bicicletta elettrica.

Passando dai giardini Montanelli a via Bisi Albini, da via Quarenghi a viale Legioni Romane, in otto mesi in giro per le strade di Milano il RAEE Parking è diventato un punto di riferimento e ha permesso di raccogliere, fino ad ora, 8.500kg di rifiuti elettronici grazie ai 3.750conferimenti fatti dai milanesi.

Container interamente automatizzato, il RAEE Parking si presenta come un cassonetto intelligente, pensato e progettato per agevolare il conferimento dei RAEE ed assicurare la tracciabilità dei rifiuti raccolti. 

L'utilizzo è semplice: all'utente viene richiesto di inserire nell'apposita fessura la Carta Regionale dei Servizi (CRS), quindi selezionare il tipo di rifiuto elettronico che intende buttare. 

A questo punto non resta che inserire il rifiuto nello sportello indicato e attendere il rilascio dello scontrino che certifica il corretto conferimento. Il container è in funzione dalle 7 alle 21, tutti i giorni.

Smaltendo così i propri rifiuti tecnologici, i cittadini di Milano possono partecipare, previa registrazione, ad un concorso a premi e vincere le biciclette elettriche in palio. 

Infatti, abbinato al progetto RAEE Parking c'è il concorso "PreMIami" riservato a tutti i cittadini residenti e domiciliati a Milano che conferiscono i propri rifiuti elettronici sia al RAEE Parking sia al CAM di Amsa. 

Ecolight mette in palio 12 biciclette elettriche: 9 saranno assegnate al cittadino, uno per ogni zona della città, che alla fine del concorso avrà totalizzato il maggior punteggio grazie ai conferimenti effettuati presso il RAEE Parking o il CAM; a seconda della tipologia di RAEE conferita viene infatti attribuito un punteggio. 

Le rimanenti 3 biciclette elettriche saranno estratte tra tutti i cittadini che avranno preso parte al concorso e conferito almeno un rifiuto. 

Il concorso termina con la fine della sperimentazione del RAEE Parking il prossimo 20 gennaio.  

Per partecipare al concorso è necessario registrarsi. 

Info su: http://premiami.amsa.it 

 

 

Ecolight - Costituito nel 2004, è uno dei maggiori sistemi collettivi per la gestione dei Raee, delle Pile e degli Accumulatori. 

Il consorzio Ecolight, che raccoglie oltre 1.500 aziende, è il secondo a livello nazionale per quantità di immesso e il primo per numero di consorziati. 

È stato inoltre il primo sistema collettivo in Italia ad avere le certificazioni di qualità ISO 9001 e ISO 14001. 

È punto di riferimento per la grande distribuzione (Gdo) e tratta tutte le tipologie di Raee. 



--
www.CorrieredelWeb.it

mercoledì 23 novembre 2016

BASE Milano. DAL 26 NOVEMBRE 2016 | Mostra SEISMOGRAPHIC SOUNDS - VISIONI DI UN NUOVO MONDO | Via Bergognone 34

SEISMOGRAPHIC SOUNDS
VISIONI DI UN NUOVO MONDO

Per la prima volta in Italia: Seismographic Sounds, la mostra itinerante a cura di Norient.

Un percorso sonoro e visivo attraverso musiche, suoni e video da 50 paesi del mondo.

26 novembre – 23 dicembre 2016
BASE Milano, Via Bergognone, 34

Inaugurazione 25 novembre, ore 19.00


LA MOSTRA
Arriva per la prima volta in Italia, dal 26 novembre al 23 dicembre 2016 a BASE Milano, Seismographic Sounds – Visioni di un nuovo mondo.
Una mostra itinerante, a cura di Norient - Network for Local and Global Sounds and Media Culture -, che indaga e discute la varietà e il potenziale innovativo che le culture digitali portano avanti: installazioni audiovisive, podcast, fotografie, poster e discussioni virtuali, guidano i visitatori nel mondo contemporaneo della produzione musicale in tutto il mondo, da Giacarta a La Paz, da Città del Capo a Helsinki, da Karachi ad Accra, passando per Beirut, Roma e Damasco. Come un sismografo misura la durata e la forza di un terremoto, l'esposizione mira a prendere da vicino le misure di questo nuovo mondo.

250 musicisti, sound artist, blogger, fotografi e ricercatori provenienti da più di 50 Paesi, illuminano nuovi spazi oltre i confini dello spirito commerciale, della propaganda, del fanatismo, del razzismo e del sessismo. Curata e ideata da Norient, una rete internazionale con sede a Berna (CH), la mostra vuole andare oltre la visione pessimistica di una globalizzazione che porta all'uniformità culturale, amplificando invece la sperimentazione artistica e delineando le nuove forme di produzione e di finanziamento, in una geografia variabile ed in continuo mutamento.

Attraverso video musicali, sound art e video clip il visitatore può scoprire la diversità stilistica locale e globale della musica in modo sensoriale e interattivo seguendo il fil rouge di sei principali temi: Denaro, Solitudine, Appartenenza, Desiderio, Esotica e Guerra.
Si entra in uno spazio vibrante dove poter guardare 26 video clip proiettati in tre mini-cinema: lavori urgenti, appassionati e scomodi, che esprimono le visioni di questo mondo nuovo di cui siamo già parte.

Seismographic Sounds – Visioni di un nuovo mondo è un percorso immersivo tra audio, video e diverse installazioni sonore con cui il pubblico può interagire, come in Stereo Types di Urs Hofer, Zurigo, dove si rimescolano 2000 video con l'aiuto di un algoritmo. 15 Audio Tubi trasmettono radio podcast (a scelta in italiano o nella lingua originale dei giornalisti locali che li hanno prodotti), per scoprire la realtà degli artisti e le sfide che devono affrontare quando si scontrano con l'opposizione delle società a cui appartengono. Parabols di hands on sound, Berlino, propone una riflessione sulle antenne paraboliche posizionate sui balconi di Kottbusser Tor, mentre The Stinky Singer di Raed Yassin, Beirut, è un'opera allegorica sulla vita delle vecchie popstar libanesi, un mix di poesie recitate e performance di canto.

Il visitatore può inoltre partecipare attivamente ad una tavola rotonda virtuale in cui musicisti, giornalisti e scienziati discutono sulle controverse domande che emergono dagli argomenti trattati dall'esposizione. Lungo tutto il percorso fotografie, poster e mix tape presentano un ritratto degli artisti e del loro lavoro.

BASE Milano è il nuovo progetto per la cultura e la creatività a Milano, che ha visto restituire alla città gli spazi dell'ex Ansaldo in Via Bergognone, nel cuore del distretto Tortona. Nasce per innovare il rapporto tra cultura ed economia, visioni future e quotidianità. "Base" come fondazione, l'inizio di qualcosa di nuovo, ma anche supporto che fa stare in piedi un progetto e lo rende solido. BASE è un nuovo inizio, una nuova forma di linguaggio da creare ex-novo. Sogno e concretezza, insieme.

Nel flusso di sperimentazione e di ricerca di nuove visioni, il programma si arricchisce inoltre si aperture straordinarie fra cui:
9 dicembre 2016, dalle 11.00 alle 23.00, BASE
Norient e Madam presentano: #MISHMASH  - una maratona di performance audiovisive di 12 ore
 

Seismographic Sounds – Visioni di un nuovo mondo
26 novembre – 23 dicembre 2016
BASE Milano, Via Bergognone 34

- Ingresso gratuito -

Orari mostra:
11.00-20.00 da martedì a domenica
Lunedì chiuso.

BASE Milano
Via Bergognone 34
base.milano.it


--
www.CorrieredelWeb.it

venerdì 11 novembre 2016

BASE Milano. DALL'11 NOVEMBRE INCONTRI E WORKSHOP | Mostra SIGNS. GRAFICA ITALIANA CONTEMPORANEA | Via Bergognone 34

SIGNS
Grafica italiana contemporanea
24 protagonisti del design della comunicazione

Una mostra a cura di Francesco Dondina 
Fino al 20 dicembre 2016

BASE Milano, Via Bergognone 34

INCONTRI E WORKSHOP SUL GRAPHIC DESIGN

> 11 novembre 18.30
DIDATTICA E FORMAZIONE
Partecipano: Giovanni Baule – Politecnico di Milano | Annalisa Treccani – Cfp Bauer, Alfolmet  | Leonardo Romei – Isia Urbino | Luca Pitoni – Graphic designer, docente
Coordina: Mara Campana 

> 12 novembre 9.30 – 15.00
"TRACCE DI UN LUOGO"
Workshop di progettazione e costruzione a caccia di segni, con Sergio Virginio Menichelli (Studio FM) e Giulia Galassi


Da venerdì 11 novembre 2016 a BASE Milano, in occasione della mostra "SIGNS. 

Grafica italiana contemporanea, parte un programma di appuntamenti per approfondire i contenuti trattati dall'esposizione. 

Una serie di workshop sul graphic design e un ciclo di incontri con professionisti del settore invita il pubblico a dialogare sui temi e sull'evoluzione del design della comunicazione.

PROGRAMMA COMPLETO INCONTRI E WORKSHOP

> 11 novembre 18.30
DIDATTICA E FORMAZIONE
Partecipano: Giovanni Baule – Politecnico di Milano, Annalisa Treccani – Cfp Bauer, Afolmet, Leonardo Romei – Isia Urbino, Luca Pitoni – Graphic designer, docente. Coordina: Mara Campana 

> 12 novembre 9.30 – 15.00
TRACCE DI UN LUOGO
Workshop di progettazione e costruzione a caccia di segni con Sergio Virginio Menichelli (Studio FM) e Giulia Galassi

> 22 novembre 9.30 – 18.30
SERIGRAFIA poster e tessuto
Workshop dedicato alla creazione di poster serigrafati a un colore e stampa su tessuto. con Keita Francesco Nakasone (Matrici Aperte, Mutty)

> 23 novembre 9.30 – 18.30
LINEOGRAFIA autoproduzione di un taccuino
Un workshop dedicato all'apprendimento delle basi della stampa su matrice di linoleum. con Keita Francesco Nakasone (Matrici Aperte, Mutty)

> 28 novembre 18.30
Incontro COMMITENZA
Partecipano: Francesco Cavalli – Leftloft, Sergio Menichelli – Studio FM, Franco Origoni – Origoni Steiner. Coordina: Andrea Kerbaker

> 3 dicembre 14.30 – 18.30
SNAP TO GRID
Crea il tuo layout da prima pagina con serigrafia e collage. Inventa nuovi equilibri e forme per raccontare il tuo progetto. Con Print Club Torino.

> 4 dicembre 17.00
LE CONSEGUENZE DELLA GRAFICA
Presentazione del catalogo della mostra "Le conseguenze della grafica" realizzato con gli studenti del Cfp Bauer. Con Michele Galluzzo

> 15 dicembre 18.30
Incontro PROGETTO, RICERCA, SPERIMENTAZIONE
Partecipano: Claude Marzotto e Maia Sambonet – òbelo, Silvia Sfligiotti – Alizarina, Gianluigi Colin, Giuseppe Mastromatteo. Coordina: Azalea Seratoni

> 16 dicembre 9.30 – 14.30
REENACTING SAUL STEINBERG autoproduzione e autoritratto
Replica performativa e autoproduzione di un libro sulla traccia di un'intervista a Saul Steinberg (1967), in una sequenza di azioni grafiche legate all'uso del segno e al ritratto. Con òbelo / Claude Marzotto e Maia Sambonet, con la collaborazione di Marco Menghi

Gli incontri sono ad ingresso libero, i workshop sono a pagamento ed è necessaria la prenotazione. Per informazioni:  eventi@hfilms.net

LA MOSTRA
Offrire uno spaccato sullo stato della grafica e del design della comunicazione italiana: è questo l'obiettivo di SIGNS. Grafica italiana contemporanea, la mostra a cura di Francesco Dondina, prodotta da h+ con BASE Milano, che si terrà dal 9 novembre al 20 dicembre 2016 all'interno dell'ex Ansaldo di Via Bergognone 34, negli spazi da poco restituiti alla città e divenuti nuovo luogo di produzione culturale, sperimentazione e condivisone.

Con SIGNS prende avvio un progetto espositivo dedicato alla grafica, intesa nella piu` larga accezione del termine, che si propone di "fotografare" e raccontare i risultati e gli sviluppi più recenti del graphic design italiano contemporaneo attraverso i lavori di 24 tra i più interessanti progettisti italiani – dai nomi più affermati e autorevoli fino a quelli giovani e promettenti – ciascuno con il proprio mondo e la propria storia, diversi tra loro per formazione, età, cultura e linguaggi.
Figure piu` conosciute nel campo della grafica si alternano in mostra a nuovi talenti: nello spazio espositivo verrà presentata una selezione di lavori di Alizarina, Stefano Asili, Mauro Bubbico, Ginette Caron, Cristina Chiappini, Gianluigi Colin, Pietro Corraini, Artemio Croatto/Designwork, Studio FM, Michele Galluzzo, Italo Lupi, Gianni Latino, Leftloft, Giuseppe Mastromatteo, Armando Milani, Maurizio Milani, Òbelo, Origoni Steiner, Federico Pepe, Mario Piazza, Massimo Pitis, Luca Pitoni, Guido Scarabottolo, Leonardo Sonnoli.

A Giancarlo Iliprandi, il grande maestro recentemente scomparso, sono dedicati la mostra e un omaggio nel percorso espositivo. L'immagine coordinata di SIGNS è stata affidata dal curatore a un giovane progettista, Fabrizio Falcone, con l'intento di promuovere il lavoro di nuovi volti della grafica italiana.

Nell'ambito del progetto, la volontà di non limitare la scelta dei contenuti espositivi ad ambiti o a temi specifici permette inoltre di abbracciare tutti i settori progettuali, indagandone le differenti peculiarità e offrendo una panoramica sulle tante sfaccettature del graphic design italiano contemporaneo, dalla corporate identity all'editoria, dall'exhibition design all'advertising e al packaging, fino ad arrivare al web design e all'information design.
"La nostra quotidianità è letteralmente sommersa e talvolta sopraffatta da messaggi e forme visive che disegnano il paesaggio della nostra vita", afferma Francesco Dondina. "Nelle nostre città, nelle case, negli uffici, nei negozi, negli oggetti di uso quotidiano e nelle diverse modalità di comunicazione che utilizziamo, la grafica è dappertutto. E, per questo, ha un ruolo non solo funzionale ma addirittura strutturale nel condizionare i nostri comportamenti, le abitudini, le scelte e la realtà stessa in cui viviamo".

A partire da queste considerazioni, il progetto espositivo è stato pensato per permettere l'accostamento di linguaggi e materiali diversi in maniera fluida e immediata. 
A ciascuno dei 24 autori partecipanti è stato destinato un tavolo, pensato per restituire in parte l'idea di atelier e per contenere non solo una selezione dei lavori e progetti più rappresentativi, ma anche, in alcuni casi, disegni preparatori, maquette e prototipi in grado di mostrare al pubblico sia gli artefatti finiti sia l'iter vero e proprio di creazione e di progettazione che rende la grafica un processo di senso – e di comunicazione – profondo e affascinante. Attraverso questa varietà di materiali (stampe, schizzi, pubblicazioni, manifesti, in parte lavori originali, in parte riprodotti in esclusiva in occasione della mostra) emerge un disegno preciso, che va a configurarsi come una testimonianza attuale e ricchissima dei risultati più rilevanti nel campo della grafica e del design della comunicazione in Italia oggi.

A chiusura della mostra verrà inoltre presentato un progetto speciale che vedrà il coinvolgimento di tutti gli autori nella produzione di un lavoro dedicato a BASE Milano.
L'esposizione si avvale di prestigiose partnership e collaborazioni con alcune delle principali associazioni di settore e università e scuole, fra cui AIAP - Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva, Politecnico di Milano, CFP Bauer, IUAV Venezia, Università di San Marino.

Il curatore
Francesco Dondina (Milano, 1961), graphic designer e fondatore dello studio Dondina Associati, ha realizzato nel corso degli anni numerosi progetti grafici principalmente nei settori di moda, design e arte. Attualmente tiene corsi al CFP Bauer di Milano e alla Scuola del Design del Politecnico di Milano.

BASE Milano
È il progetto per la cultura e la creatività che ha visto rinascere e restituire alla città gli storici spazi dell'ex Ansaldo come luogo di produzione culturale, sperimentazione e condivisone grazie ad Arci Milano, Avanzi, esterni, h+, Make a Cube³ con il Comune di Milano e il sostegno di Fondazione Cariplo. BASE Milano è un esperimento d'innovazione e contaminazione culturale tra Arte, Creatività, Impresa, Tecnologia e Welfare, che si traduce oggi nel coworking burò, nella lounge e bar sempre aperti, casaBASE, la nuova foresteria-residenza, gli spazi per mostre ed eventi temporanei, un auditorium e una zona organizzata come una kunsthalle con laboratori, workshop, un'area falegnameria. Vero e proprio ecosistema creativo, con l'esplicita vocazione di innovare il rapporto fra cultura ed economia, BASE Milano prende vita negli storici spazi dell'ex Ansaldo, in una delle aree più vivaci e dinamiche della città nel cuore del distretto Tortona, oggi polo creativo di respiro internazionale dove design, moda, arte e cultura si incontrano tutto l'anno per aggregare il meglio dei talenti, delle imprese e delle realtà creative italiane e internazionali. Non a caso il progetto architettonico di BASE Milano realizzato da Onsitestudio è stato selezionato fra le best practice presenti al Padiglione Italia alla Biennale di Architettura 2016 a Venezia. 

h+
h+ ha ideato e prodotto la mostra con BASE Milano.
h+ è una società che si occupa di strategie di marketing, in particolare nell'ambito culturale.
Le sue attività comprendono sviluppo concept, consulenza in ambito culturale, direzione artistica, produzione eventi. h+ organizza festival diffusi in città, grandi mostre, activation sul territorio, installazioni di arte pubblica e progetti speciali ed è una delle quattro società che hanno dato vita al progetto di BASE Milano.
www.accapiu.com


SIGNS
Grafica italiana contemporanea
24 protagonisti del design della comunicazione italiana
A cura di Francesco Dondina
9 novembre - 20 dicembre 2016
BASE Milano, Via Bergognone 34

Ingresso gratuito

Orari: 11.00-20.00 da martedì a domenica

BASE Milano
Via Bergognone 34
base.milano.it
fb: BaseMilano
twitter: @basemilano
instagram: base_milano
hashtag: #basemilano


--
www.CorrieredelWeb.it

Il 17 e 18 dicembre 2016 torna a Milano GREEN CHRISTMAS in Fonderia Napoleonica ...per un Natale suggestivo, originale e "green".

Un "eco-mercatino" per grandi e piccini sotto la Madonnina.

Il Natale più "green" di Milano è alla Fonderia Napoleonica Eugenia.

Per il quinto anno torna Green Christmas,  il mercatino più "eco" di Milano, che si ispira a uno stile di "vita naturale" a 360 gradi. 

Due giorni per curiosare tra capi d'abbigliamento eco-fashion, oggetti di design bio-ecologico e prodotti bio-cosmetici per fare conoscere alla gente una filosofia di vita "a impatto zero".

Il periodo pre-natalizio è certamente l'occasione giusta per visitare il  mercatino "green" che sbarcherà a Milano nei giorni 17 e 18 dicembre, presso il suggestivo sito di archeologia industriale della Fonderia Napoleonica Eugenia, nel cuore del vecchio quartiere Isola.

Una location perfetta per un evento interamente "sostenibile" col richiamo alla bellezza e ai gesti antichi della sua storia centenaria di fusioni artistiche, un luogo dove sono state plasmate campane come quella di San Marco a Venezia o i portoni del Duomo milanese.

Qui i visitatori scopriranno che si può scegliere un originale regalo natalizio per i propri cari e amici rispettando una filosofia di vita " sostenibile". 

A passeggio tra gli stand nella fabbrica settecentesca sarà difficile non farsi conquistare dalle diverse proposte eco-fashion adatte a tutte le tasche: abiti e accessori selezionati col criterio della sostenibilità e per gli standard di qualità, stile, creatività e attenzione alla filiera produttiva, con riutilizzo di materiali di recupero o valorizzazione di tecniche artigianali.

Fibre organiche, tinture vegetali, creazioni che esplorano l'anima green della moda per una scelta più consapevole e più rispettosa nei confronti della natura.

Visitando Green Christmas scoprirete che anche la cura del proprio corpo passa per il rispetto dell'ambiente grazie alle linee cosmetiche bio, composte da selezionati ingredienti naturali: così capelli, viso e corpo sono più belli e anche la natura ringrazia. 

Un ritorno all'autenticità, un invito a prendersi cura di sé in modo semplice, senza artificialità, mirando all'essenza della bellezza.

E per chi non tralascia il tema dello sviluppo sostenibile e del ritorno al naturale nemmeno quando si rifugia nel suo microcosmo domestico, non mancheranno oggetti e piccoli complementi d'arredo a zero impatto ambientale.

I visitatori avranno inoltre la possibilità (su prenotazione) di visitare lo spazio museale realizzato negli antichi ambienti di lavoro della fabbrica, dove sono conservati documenti, fotografie, strumenti e attrezzature legati all'attività fusoria.

L'appuntamento dunque è in Fonderia il 17 e 18 dicembre… per il Natale più green di Milano!


--
www.CorrieredelWeb.it

giovedì 10 novembre 2016

Cambi al vertice dell'Odcec Milano: Marcella Caradonna nuovo Presidente

Oltre 3mila gli iscritti che hanno partecipato all'assemblea elettorale


Milano, 10 novembre 2016 Marcella Caradonna è stata eletta Presidente dell'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Milano per il quadriennio 2017-2020.  

In rappresentanza della lista n. 1 "Ascoltare e risolvere"  sono infatti risultati eletti Marcella Caradonna (Presidente), Guido Beltrame, Nicolino Cavalluzzo, Nicola Maria Frangi, Matteo Adriano Gavazzi Borella, Giuseppe Munafò, Marzia Provenzano, Massimo Rizza, Moira Rossi, Annunziata Saturnino, Amir Antonio Songhorian e Livia Vallone.

Per la lista n. 2  "Valore professione - Costruiamo insieme il nostro futuro"  sono entrati a far parte del Consiglio Ugo Marco Pollice, Andrea Carlo Zonca e Roberta Zorloni.

Questo il responso delle urne al termine di uno scrutinio particolarmente lungo: sono stati infatti oltre 3mila gli iscritti che hanno partecipato all'assemblea elettorale.

Per quanto riguarda il Collegio dei Revisori, il nuovo Presidente del sarà Emanuela Marchese. 

Faranno parte del Collegio in qualità di membri effettivi Alberto Garavaglia ed Eros Ambrogio Tavernar, mentre Filippo Montano e Fabio Luigi Resnati sono stati designati membri supplenti.

"Complimenti vivissimi a Marcella Caradonna per l' elezione a Presidente dell'Odcec Milano – commenta Alessandro Solidoro, presidente Odcec Milano uscenteSi è trattato di una competizione, anche accesa nei toni, rimasta in bilico fino all'ultimo con l'altra validissima candidata Roberta Zorloni, che come sempre successo in occasioni simili, ha portato moltissimi colleghi alle urne. Sono sicuro che Marcella non solo saprà rappresentare l'intero Ordine, ma anche ricreare il clima di positività necessario a per realizzare concretamente i programmi che i colleghi milanesi si aspettano".


L'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano.

L'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Milano raccoglie più di 8.000 iscritti e ha competenza e territorio della giurisdizione del Tribunale di Milano. 

E' retto da un Consiglio composto da quindici membri eletti dagli iscritti. 

All'interno del Consiglio sono attribuite le cariche di Presidente, Vicepresidente, Segretario e Tesoriere. 

A ciascun Consigliere è attribuita specifica delega, esercitata con il supporto di oltre 32 Commissioni di Studio. 

A fianco del Consiglio opera anche un Collegio dei Revisori composto da 3 membri. 

In conformità al DPR 7 agosto 2012, n. 137 è istituito presso l'Ordine di Milano un Consiglio di disciplina composto da 15 membri, dotato di completa autonomia.



--
www.CorrieredelWeb.it

Alberoni e Farina al BookCity Milano 2016

Domenica 20 novembre ore 17

La filosofa Maria Giovanna Farina presenta "Dialoghi con un ottimista, in salotto con Francesco Alberoni" (ed. Leima). 

L'autrice dialogherà con Francesco Alberoni.

Il senso del libro: sono conversazioni amichevoli e ironiche condite da riflessioni personali di Maria Giovanna: il tutto realizzato nel salotto del noto sociologo con l'obiettivo di far affrontare la vita e risolverne le piccole grandi difficoltà. Con il giusto grado di ottimismo che è scelta razionale.

Saranno letti ed interpretati brani del libro dallo speaker Guido Angeli e dalla blogger Giusy Laganà

Dove: Il Pertini Auditorium -  Cinisello Balsamo (MI) piazza Confalonieri 3
Con la partecipazione di Mondadori Bookstore Cinisello



--
www.CorrieredelWeb.it

lunedì 7 novembre 2016

“Sharing Economy, Social Organization, Social Banking”, incontro a Milano mercoledì 9 novembre 2016 alle ore 12



Al MiCo - Milano Congressi, il 9 novembre si svolgerà un incontro per aiutare ad affrontare il social banking con il piede giusto, moderato da Fabrizio Bellavista, Partner Emotional Marketing Research, con gli interventi di Stefania Todisco, Social and Digital Internal Communications at UniCredit Group, Alessandro Donadio, founder #socialorg e Antonio Galiano, Head of e-Bank at Iccrea Banca S.p.A. L’incontro si svolge all’interno del convegno ABI (Associazione Bancaria Italiana) “SALONE DEI PAGAMENTI – Payvolution” (9 - 11 novembre 2016)

Il social banking è pronto a decollare: questo sarà il focus di “Sharing Economy, Social Organization, Social Banking”, mercoledì 9 novembre 2016 alle ore 12 al MiCo - Milano Congressi (Via Gattamelata, 5). L’incontro fa parte del convegno ABI (Associazione Bancaria Italiana) “SALONE DEI PAGAMENTI – Payvolution”, a Milano dal 9 all’11 novembre 2016.
Ecco in breve gli argomenti trattati da “Sharing Economy, Social Organization, Social Banking”: al tasto BUY si aggiunge ora MARKET PLACE e CIBO ORDER, con il quale è possibile ordinare cibo direttamente dai ristoranti attraverso le pagine di Facebook oppure ottenere biglietti per film ed eventi tramite le applicazioni Facebook appena lanciate in USA. E’ però necessario, a questo punto, affrontare il social banking con il piede giusto: promozione, engagement e pagamenti non bastano; serve dare un senso alla propria presenza, alla relazione e alla vendita. Il social banking è la punta emergente di un più ampio processo di trasformazione, che vede la social organization fare da cerniera tra le nuove economie (chiamiamole Sharing Economy) ed il mondo dei social network: quello che fa la differenza è la sharitudine della propria organizzazione, cioè l´attitudine a condividere e il cambio di mentalità necessario.
Interverranno all’incontro, moderato da Fabrizio Bellavista, Partner Emotional Marketing Research, Stefania Todisco, Social and Digital Internal Communications at UniCredit Group; Alessandro Donadio, founder #socialorg e Antonio Galiano, Head of e-Bank at Iccrea Banca S.p.A.
Il “SALONE DEI PAGAMENTI – Payvolution”, organizzato da ABI, è il primo momento di incontro a tutto campo fra banche, imprese, piattaforme, vendor e clienti consumatori sui temi caldi del no cash e delle risorse tecnologiche che lo rendono possibile; un evento conference & expo dedicato interamente all’innovazione dei pagamenti. Durante i tre giorni di questo convegno milanese i player di una industry strategica in profonda trasformazione come quella bancaria hanno uno spazio proprio per misurarsi con la crescente convergenza dei canali e la portata dei cambiamenti in atto.


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI