Cerca nel blog

sabato 13 maggio 2017

Apre a Milano Solidando, il primo emporio con spesa gratuita per chi è in difficoltà

Milano, 13  maggio 2017 - Ha aperto nel cuore di Milano, in via Calatafimi 10, a due passi dal parco delle Basiliche, SoliDando, il primo supermercato in città dove la spesa è gratuita per le famiglie in difficoltà economica. In un anno darà aiuto a 150 nuclei familiari, per un totale di oltre 560 persone.

Il progetto è stato presentato questa mattina dal Direttore di iBVA, Agostino Frigerio, alla presenza di Pierfrancesco Majorino, Assessore alle Politiche sociali, Salute e Diritti del Comune di Milano, Marco Barbieri, Segretario Generale Confcommercio Milano, e la partecipazione di don Massimo Mapelli, Presidente Cooperativa I.E.S.

A dar vita al progetto e a gestirlo iBVA, associazione non profit con profonde radici nella storia della solidarietà milanese, che con il suo centro multiservizi opera a favore dei minori e delle famiglie italiane e straniere in condizioni di disagio sociale ed economico, e che con questo nuovo servizio vuole offrire una risposta concreta al bisogno alimentare che in molti si trovano ad affrontare in questo momento di crisi.

A livello nazionale si stima infatti che nel 2015 le famiglie in condizioni di povertà assoluta fossero 1 milione e 582mila, per un totale di 4 milioni e 600mila persone (dati ISTAT 2016). Risulta evidente come la capacità di acquisto di molte famiglie, italiane e straniere, si sia drasticamente ridotta, anche per quanto riguarda un adeguato approvvigionamento di cibo. A Milano, secondo la Caritas, dal 2008 a oggi la domanda di aiuto alimentare nelle parrocchie è aumentata del 30%.

SoliDando è un emporio solidale in cui le famiglie in difficoltà economica possono fare la spesa scegliendo tra un paniere costante di 83 prodotti essenziali (olio, aceto, sale, zucchero, latte, pasta, riso, farina, biscotti, tonno, pelati, legumi, pannolini, ecc.). 

Il contesto è quello di un normale supermercato, con scaffali, casse automatizzate e carrelli, dove però non avviene alcuno scambio di denaro, perché il "conto" è costituito dalla somma dei punti corrispondenti ai diversi prodotti messi nel carrello. L'accesso all'emporio, infatti, avviene attraverso una tessera a punti, dalla quale di volta in volta viene scalato il punteggio della spesa effettuata.

La tessera è assegnata da FareCentro, lo sportello di ascolto e accompagnamento di iBVA, su base oggettiva, a seguito di un colloquio e della verifica delle condizioni socio-economiche della famiglia richiedente; ha un monte punti caricato mensilmente in base alla composizione del nucleo familiare, e ogni 4 mesi il suo rinnovo viene valutato in relazione all'eventuale mutata condizione dei beneficiari. Dove sono presenti minori di età inferiore ai 36 mesi viene inoltre rilasciata una tessera infanzia che dà diritto all'acquisto di specifici prodotti.

Le famiglie italiane e straniere che possono accedere dell'emporio sono individuate da iBVA tra quelle che già usufruiscono dei suoi servizi oppure vengono segnalate da altri enti del territorio (parrocchie e associazioni).

SoliDando è quindi un modello innovativo di fare solidarietà, che mira a salvaguardare la dignità delle persone, non più costrette a mettersi in coda per ricevere il pacco-viveri, ma libere di scegliere i prodotti in base alle proprie esigenze, in un contesto che non trascura l'importanza di essere bello, accogliente e ben organizzato. Una realtà che è anche luogo di incontro, in cui tessere relazioni e trovare – anche tramite gli altri servizi di iBVA - opportunità di uscita dalla condizione di disagio.

Il paniere di prodotti viene rifornito costantemente da iBVA tramite acquisti a prezzi agevolati e donazioni da parte di aziende della grande distribuzione. All'interno di SoliDando, aperto attualmente due mattine a settimana (martedì e venerdì dalle 9 alle 13), la famiglie beneficiarie trovano numerosi volontari, che oltre a ricoprire il ruolo di cassieri e commessi, controllano l'approvvigionamento delle merci e il loro stato, e offrono consigli su come ottimizzare la spesa.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI